Tappa Precedente
Tappa Successiva

Relive ‘ITA VRG 29 Valle Santa-Chitignano’


lunedì 16° / 9 ° Cmartedì 16° / 10 ° Cmercoledì 18° / 10 ° C
Inizio Tappa VALLE SANTA
Arrivo Tappa CHITIGNANO
Lunghezza Tappa KM
20,4/10,8
Nazione del percorso Italy
Regione Toscana
Dislivello Salita
810/180 mt.
Dislivello Discesa
990/750 mt.
CAI (Diff. Escurs.) EE
Praticability Foot
File (.KMZ)per seguire il cammino

      tracciato azzurro variante per bici

File .kmz
File PDF  Download File
 Open Street Map su Outdooractive Apri Mappa 1

Apri Mappa 2

Situato nel territorio del Casentino, nel “Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna”, il territorio di CHIUSI DELLA VERNA  è famoso per ospitare il Santuario della Verna, dimora di San Francesco dove in questo luogo ricevette le stigmate. Il nome deriva probabilmente dal termine latino Clausum Clusu, che indica una dogana all’ingresso della vallata di una via commerciale proveniente dall’Adriatico. Il Casentino è percorso da sud a nord dalla Via Maior, o Via Romea. Il tracciato era seguito soprattutto dai pellegrini di origine germanica che andavano a Roma seguendo un tragitto alternativo alla via Francigena. Il tratto da Bagno di Romagna a Campi è quello “archeologico”, ossia il tracciato originario che conserva resti di lastricati di ogni periodo.

Casa Santicchio, posizionata nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, sulle pendici di destra della Valle Santa, di fronte al Santuario della Verna (Arezzo) in Toscana, è un casale in pietra del 16° secolo, incastonato in una conca che lo ripara dai venti, a 750m sul livello del mare, sulla VIA ROMEA GERMANICA e sulla VIA DI S.FRANCESCO.

BIBBIENA:  I primi insediamenti nel territorio bibbienese risalgono all’epoca preistorica  e Etrusca, sebbene la data di fondazione del paese sia collocata nel 979 d.C. Durante la lotta tra Guelfi (fiorentini) e Ghibellini (aretini), Bibbiena si schierò con questi ultimi. In seguito alla sconfitta ghibellina nella battaglia di Campaldino, a cui prese parte anche Dante, Bibbiena subì un rovinoso assedio di otto giorni da parte dei Fiorentini, che conquistarono la città e la saccheggiarono.

Per continuare il nostro percorso seguendo la VIA MAIOR indicata dal monaco Alberto, lasciamo Casa Santicchio e procediamo diritti sull’antica strada in mezzo alla foresta. Passiamo dal villaggio di PEZZA, con una belle fonte, continuiamo per Giona, Banzena, Caselle dove attraversiamo la strada per la Verna e continuiamo per Querceto; 1,3km e siamo ad un bivio: a destra per Bibbiena, a sinistra  verso  Campi; 800m e giriamo a sinistra e iniziamo a scendere; giriamo ancora a sinistra ad un altro bivio e arriviamo al   piccolo borgo nel comune di Bibbiena, nei pressi di un antico ponte sul fiume Corsalone, sulla strada che porta alla Verna, oggi sostituito da un ponte moderno. Il fatto che Campi sia del territorio di Bibbiena, che qui raggiunge la sponda del Corsalone, conferma l’antichità del ponte: nell’alto medioevo i ponti e il loro mantenimento erano responsabilità delle pievi e quindi se ne deduce che il ponte di Campi fosse responsabilità della pieve di Bibbiena. A CAMPI la Via Romea storica aveva due direzioni: una si dirigeva a Bibbiena e, lungo il torrente Vessa, all’Arno che attraversava sul ponte di Arcena, di cui si vedono ancora i ruderi; seguiva il fiume lungo la sponda destra fino a Rassina, quando tornava sulla sponda sinistra per raggiungere Subbiano; l’altra, traversato il Corsalone, saliva a Montecchio (m 428) e a Pian d’Oci ( m 764) per poi scendere a Rassina. La prima è problematica per il traffico lungo la SS71, la seconda anche per i dislivelli. Noi ne proponiamo una terza pure seguita dai pellegrini. Se invece vogliamo far sosta a Bibbiena, dal bivio dopo Querceto continuiamo diritti e scendiamo al Convento dei Domenicani, Santuario di Santa Maria del Sasso, un’istituzione di origine medicea, ricca di opere d’arte e buon punto di ristoro e riposo, poi proseguiamo sulla strada e in meno di 1km siamo a Bibbiena. Altrimenti, giunti a Campi, passiamo il ponte e seguiamo la strada in salita per meno di 1km, poi prendiamo il sentiero a destra; saliamo sul crinale e scendiamo a Camparsena, un toponimo etrusco di un edificio a lungo abbandonato e oggi ristrutturato; superato il Fosso Grande, saliamo a Croce di   Sarna (Chiusi), 300m a destra Sarna, villaggio castello con una torre del X secolo, rimaneggiata e divenuta casa da signore in epoche successive; una porta castellana fortificata e accanto un ospitale, ambedue del XIV secolo. Attraversiamo il picco centro abitato,  prendiamo il sentiero CAI 033,  scendiamo in 1,5km a Ròsina, altro villaggio medievale, e siamo entrati nel comune di Chitignano. Attraversiamo anche questo piccolissimo centro abitato lungo la vecchia strada; scendiamo per 300m e ritorniamo sulla strada che seguiamo a destra; 300m e superiamo un torrente (a destra la fonte delle acque ferrugginose), continuiamo per 500m, poi lasciamo la strada per girare a sinistra e saliamo a Chitignano che raggiungiamo in 1km.

VARIANTE LA VERNA-CHITIGNANO km10— Per tornare dal Santuario della Verna sul percorso storico, usciamo dal Santuario dalla porta antica e scendiamo alla BECCIA, il borghetto, un tempo albergo femminile, dato che le donne non potevano pernottare nel monastero, posizionato proprio sotto la roccia su cui sorge il santuario. Abbiamo due possibilità: seguire  il sentiero CAI n.043, per cui attraversiamo la strada provinciale che porta a Corezzo e seguiamo quella per Bibbiena per qualche centinaio di metri, fino all’imbocco del sentiero CAI n.033 che seguiremo in una lunga e costante discesa per circa 7 km, fino a quando troveremo, sulla nostra destra, il sentiero CAI n.042 che ci porta a Sarna;  oppure, ed è la scelta da noi consigliata perchè ci fa attraversare il grazioso borgo di Chiusi della Verna dove possiamo fare rifornimento di viveri e di acqua, dopo la prima casa della Beccia, giriamo a sinistra e prendiamo il sentiero che segna il confine del Parco delle Foreste Casentinesi; lo seguiamo per circa 1km in leggera e costante discesa fino ad arrivare sulla Strada Provinciale della Verna, proprio davanti alla caserma dei Carabinieri. Giriamo a sinistra, 100m e scendiamo a destra nel sottostante parcheggio; prendiamo a destra via del Doccione e arriviamo sulla SP54; qualche metro a destra, poi prendiamo a sinistra via Michelangelo. Procediamo per 500m, poi giriamo a destra, superiamo gli impianti sportivi, continuiamo scendendo  e arriviamo  nella piccola frazione di Vezzano: fermiamoci a leggere sulla parete della chiesa la targa che ricorda il battesimo del grande artista e scultore rinascimentale, Michelangelo. Ripartiamo girando a destra e di fronte al camping, scendiamo  a sinistra sulla stradina poi sentiero che gira attorno alla struttura e ci porta ad attraversare orizzontalmente il monte fino ad arriva in meno di 1km sul sentiero CAI n.033 del primo percorso.

N.B. – Percorso prevalentemente in discesa; da Vezzano a Sarna si consigliano calzature da trecking e riserva di acqua. Il percorso è classificato  EE per il fondo molto irregolare.

AGGIORNAMENTIGiunti a Campi ci dirigiamo al fiume Corsalone; il ponte che attraversa il fiume non è attualmente agibile per cui controlliamo il livello dell’acqua prima di avventurarci nell’ attraversata a guado; se non è possibile raggiungere l’altra sponda del fiume, prendiamo a destra, pochi metri prima del ponte, la strada che costeggia il fiume stesso che seguiamo fino all’intersezione con la SS71; giriamo a sinistra, attraversiamo il fiume con molta attenzione al traffico, giriamo ancora a sinistra e prendiamo la direzione per La Lappola; risaliamo il fiume Corsalone, passiamo il piccolissimo centro di La Lappola e raggiungiamo il sentiero che a destra sale a Sarna. Purtroppo la deviazione prolunga la tappa di 5 km, ma non presenta alcuna difficoltà di dislivello e di traffico: in gran parte non è asfaltata (tracciato color verde scuro)

 vedi Guida di Simone Frignani e Download File PDF

In grassetto le strutture da noi già utilizzate
In rosso le strutture convenzionate (con Credenziale*)
(*) i prezzi potrebbero cambiare per situazioni particolari: si prega di prenotare per tempo e chiedere conferma

Come arrivare

SANTUARIO LA VERNA Da aeroporto (BOLOGNA, FIRENZE, PISA, PERUGIA) a Stazione FS di Arezzo TRENI – Stazione FS di Arezzo – Stazione Bibbiena: treni TFT (www.trasportoferroviariotoscano.it/index.php/Viaggia-con-noi/Orari-dei-treni) BUS/TRENI LOCALI – Da Stazione FS Bibbiena: linea bus a Chiusi la Verna (Monastero/Beccia)
CASA SANTICCHIO Da aeroporto (BOLOGNA, FIRENZE, PISA, PERUGIA) a Stazione FS di Arezzo TRENI – Stazione FS di Arezzo – Stazione Bibbiena: treni TFT  (www.trasportoferroviariotoscano.it/index.php/Viaggia-con-noi/Orari-dei-treni)

Dove mangiare

Dove dormire

Pensione “DOCCIOLA” Via Belardi, 6 – 52010 CHITIGNANO-AR 0575-596714 info@hotelristorantedocciola.com ; luciovaleri@virgilio.it www.hotelristorantedocciola.com
Castello Ubertini di Chitignano Via Castello, 52010 CHITIGNANO-AR 339-5276046 devivopaint@libero.it info@naturaarteincontro.org
Agriturismo Sommo di Banzena Loc. Banzena 52011 BIBBIENA-AR 339-4573603 tamarabiagioni@libero.it
B&B Biffi Loc. Pezza – 52010 CHIUSI DELLA VERNA-AR 339-6070654
Uwe Schott Loc. Moscaio,38A 52011 BIBBIENA-AR +39 0575  536250 uwemoscaio@libero.it N.B.: Stagionale – specifica

Bike Service

Motors Cycles Rent Località Ferrantina,23 – 52011 BIBBIENA AR 392-3576013

Assistenza

COMUNE CHITIGNANO Via Belardi, 6 – 52010 CHITIGNANO-AR www.comune.chitignano.arezzo.it
Associazione Amici dell’Asino – Guida e Organizzatore Loc. Casanova,63 – 52011 BIBBIENA-AR 320-0676766 – signi marta amici.asino@alice.it www.gliamicidellasino.it

Foto dalla Tappa

Casentino