Ritorna a Forlì

domenica 11° / 8 ° Clunedì 10° / 6 ° Cmartedì 9° / 8 ° C
Inizio Tappa FORLI’
Arrivo Tappa CASTROCARO
Lunghezza Tappa KM
 15,7
Nazione del percorso Italy
Regione Emilia Romagna
Dislivello Salita
90 mt.
Dislivello Discesa
90mt.
CAI (Diff. Escurs.) E
Percorribilità FootBike
File (.KMZ)per seguire il cammino File .kmz
   
 Open Street Map su Outdooractive  Apri Mappa

Castrocaro Terme

A guardia dell’antico borgo e della moderna cittadina, si erge imponente e maestosa la medioevale Fortezza di Castrocaro, raro esempio di architettura fortificata composita
Unica nel suo genere, per tipologia e ampiezza, la Fortezza di Castrocaro è composta da tre distinte opere architettoniche e difensive: il Girone, la Rocca e gli Arsenali Medicei.

Borgo medievale
Racchiuso tra le antiche cinte murarie, conserva intatti le porte d’accesso, i nobili palazzi, il Battistero di San Giovanni alla Murata e la possente Torre Campanaria, che con i suoi rintocchi scandisce la quotidianità degli abitanti.
Il Borgo medievale conserva un impianto urbanistico pressoché intatto, un “habitat originale” quasi da manuale: il castello in posizione elevata, poi la Cittadella, racchiusa entro il primo cerchio di mura, quindi, ad una distanza di rispetto, il sottostante abitato, attraversato da ripide strade strette e tortuose.
Si accede al Borgo da due caratteristiche porte: Porta San Nicolò e Porta dei Ciardi, entrambe sovrastate dalle omonime torri.
Dalla Porta di San Nicolò si entra nella piazzetta omonima, un tipico slargo medievale dalle minime e suggestive proporzioni, su cui si erge la romanica Chiesa di San Nicolò, di cui si hanno notizie dal 1256. È nota per il pregevole ciclo di affreschi di scuola marchigiana, forse attribuibili alla bottega di Gentile da Fabriano; nella parete laterale destra è murata una piccola lapide funeraria romana con la scritta ILARUS della seconda metà del secolo V. La chiesa è di proprietà privata: per la visita rivolgersi alla ProLoco.
Sulla via S.Antonio prospettano il Palazzo Corbizi e il Palazzo Grazioli, caratterizzati dai tipici portali in pietra serena di stile toscano.
All’inizio di via Postierla si trova un altro tipico slargo medievale, sul quale prospettano edifici di notevole interesse: a destra il Palazzo Pretorio o dei Capitani di Giustizia, originariamente sede del tribunale di prima istanza della Romagna toscana e del Capitano di giustizia. Il palazzo, dalle belle linee rinascimentali, fu ampliato nel 1541 da Jacopo de Medici; sopra il portale si trova lo stemma mediceo affisso nel 1566. Nella facciata sono affissi altri stemmi di Capitani fiorentini.
Sulla sinistra si trova il suggestivo complesso medievale del Bargello che conserva intatto il suo fascino medievale.
Fuori dal secondo cerchio di mura è situata la Chiesa di San Nicolò e San Francesco.

Stabilimento termale
Nel 1830, grazie ad un processo di contrabbando di acqua salata, si scoprì che l’acqua salmastra di Castrocaro conteneva una grande quantità di sali di bromo e iodio. Fu così che ebbe inizio l’uso termale di questa straordinaria risorsa naturale.
Nel 1887 per volere di Aristide Conti venne avviata la costruzione delle Terme di Castrocaro.
Negli anni Trenta e Quaranta il complesso termale venne ampliato da Mussolini con la costruzione del Grand Hotel, Parco delle Terme e del Padiglione delle Feste, secondo lo stile Art-Decò dell’epoca.
All’interno sono presenti:
– la Clinica del Ben Essere, un centro dedicato al relax e al benessere psicofisico con piscine di acqua termale, sauna, bagno turco e vasca salina. Vengono organizzati corsi di acqua fitness termale, che uniscono ai benefici del fitness in acqua le proprietà benefiche delle acque termali;

– Long Life Clinic, una moderna struttura che utilizza un programma scientifico per verificare lo stato di salute e reimpostare lo stile di vita per vivere più a lungo;

– un moderno centro di fisioterapia e riabilitazione con visite specialistiche, terapie fisiche strumentali programmi riabilitativi mirati;

– una palestra attrezzata, dove personal trainer qualificati propongono l’allenamento più adatto ad ogni esigenza.

 

Grand Hotel Terme
Splendido edificio progettato da Tito Chini nel 1938, per volontà di Mussolini, il Grand Hotel è considerato uno degli esempi più significativi del déco italiano, prodotto dalla manifattura ceramica di Borgo S. Lorenzo.

Parco delle Terme
Splendido giardino dei primi del Novecento con viali maestosi che si snodano in un affascinante itinerario, organizzato in un vero e proprio percorso botanico: dalle sequoie centenarie ai lecci, dalle querce ai cedri dell’Himalaya e tanti altri alberi, fiori e piante officinali.

Padiglione delle Feste
Il Padiglione delle Feste, realizzato tra il 1936 e il 1941 sotto la regia di Tito Chini, rappresenta il monumento Art Déco per eccellenza con le sue finiture e decorazioni in stile liberty e le maioliche originali.

Il Castello di Montepoggiolo
La Rocca di Monte Poggiolo sorge a 6 km da Forlì su di un modesto rilievo che domina lo sbocco in pianura dell’antica strada che collega Romagna e Toscana, attraverso il passo del Muraglione.

Terra del Sole

Pieve di Santa Reparata
Antichissima Pieve intitolata a Santa Reparata, quasi certamente bizantina, risale al VI secolo e fu il primo edificio di culto eretto in tutta la vallata, quando ancora non esisteva l’abitato medievale di Castrocaro Terme.

Palazzo Pretorio o dei Commissari
Armonioso ed imponente edificio che domina Terra del Sole dalla sua posizione centrale, fu dimora dei Capitani di giustizia e Commissari generali a capo della Provincia Romagna Fiorentina e del Tribunale Civile e Criminale di prima istanza, dal 1579 al 1772.

Museo dell’Uomo e dell’Ambiente
Il Museo dell’Uomo e dell’Ambiente nato nel 1972, occupa 25 sale del Palazzo Pretorio e si articola in due percorsi di visita: l’itinerario Storico-architettonico e quello Etno-Antropologico.

Bastioni
La difesa della città-fortezza era principalmente demandata ai quattro bastioni, che formano gli angoli della cinta muraria: Santa Maria a nord-est, San Martino a sud-est, Santa Reparata a nord-ovest e Sant’Andrea a sud-ovest.

Chiesa di Santa Reparata
Maestosa costruzione del XVI secolo ad opera di Mastro Raffaello di Zenobi di Pagno da Fiesole, il quale probabilmente rielaborò il progetto originale di Baldassarre Lanci, uno degli architetti responsabili della costruzione della città fortezza.

Castello del Capitano delle Artiglierie
Il Castello che sovrasta la porta Fiorentina verso Firenze, è caratterizzato da una forma angolata e stellare ed è coronato dal ballatoio, ad uso della sentinella della ronda. Al suo interno si trovano: il Quartiere del Capitano, con soffitti lignei splendidamente dipinti, la galleria d’attraversamento intersecante quella della Porta, che consentiva alla guarnigione di spostarsi da un bastione all’altro, il Corpo di Guardia “di notte” e quello “di sosta”. Il Castello è circondato da un parco pensile dove si può ammirare anche un giardino di “frutti antichi”. Annesso al castello vi è il Bastione Sant’Andrea.

Castello del Governatore o Capitano di Piazza
Il Castello sovrasta la porta Romana verso Forlì, anch’esso di forma angolata e stellare, fu sede del doganiere dopo il disarmo del 1772, presenta un impianto caratterizzato da corpi avanzati e spigolati a stella a difesa dai colpi di cannone.

 Guida di Simone Frignani

In grassetto le strutture da noi già utilizzate
In rosso le strutture convenzionate (con Credenziale*)
(*) i prezzi potrebbero cambiare per situazioni particolari: si prega di prenotare per tempo e chiedere conferma

Come arrivare

aeroporto Bologna Marconi (www.bologna-airport.it) > navetta Bologna-FS = (www.tper.it); tel. +39-051-290290 TRENO – (www.trenitalia.com) Stazione FS Bologna – Stazione FS Forlì  
aeroporto Verona-Catullo (www.aeroportoverona.it) > navetta Verona-FS = (www.atv.verona.it); tel. +39-045-8057811 TRENO – (www.trenitalia.com) Stazione FS Verona – Bologna – Stazione FS Forlì  
aeroporto Milano-Orio al Serio (www.orioaeroporto.it) > navetta Bergamo-FS = (www.atb.bergamo.it); tel. +39-035-236026 TRENO – (www.trenitalia.com) Stazione FS Bergamo – Bologna – Stazione FS Forlì  
aeroporto Venezia-MarcoPolo (www.veniceairport.it) > navetta Mestre -FS = (www.atvo.it); tel. +39-0421-594672 – Airport Shuttle Service: www.airservicepadova.it
Prenotazione Shuttle Service: padova.booking-on-line.com
TRENO – (www.trenitalia.com) Stazione FS Venezia-Mestre – Bologna – Stazione FS Forlì  

Dove mangiare

  PIATTI TIPICI = Emiliaromagnaturismo      
         
         
         
         
         
         
         
         
         
         

Dove dormire

 

Bike Service

         
         

Assistenza

 VISIT – EMILIA-ROMAGNA       www.emiliaromagnaturismo.it/it/vie-di-pellegrinaggio/via-romea-germanica