Castrocaro, 01 febbraio 2020
L’Associazione Via Romea Germanica VRG e l’Associazione Europea EAVRG hanno interesse a creare sinergie con le attività che si svolgono nell’ambito dei percorsi a piedi e in bicicletta e che sono vere e proprie rotte culturali.
La nostra voglia di collaborare, il “fare rete”, emergono negli atti sottoscritti con altre Associazioni che hanno fatto nascere e fatto crescere i vari percorsi, consapevoli che questo è l’unico modo per sviluppare questa tematica e creare interesse sul “viaggiare lento” e “viaggiare ecologico”.
Altro principio basilare della Via Romea Germanica è quello di creare opportunità di lavoro, per i territori in generale e soprattutto per i giovani.
L’AIGAE (Associazione Italiana delle Guide Ambientali) è una bella realtà, nata dal volontariato, che vuole aiutare i giovani a trovare una ben specifica “mission” , quella cioè di accompagnare e fare appezzare la nostra storia, il nostro ambiente, la nostra cultura, le nostre tradizioni, il nostri valori.
Da ciò nasce spontaneo di pensare ad una sinergia: l’Associazione Europea della Via Romea Germanica, basata sui principi del volontariato, vuole far conoscere questa rotta culturale e soprattutto vuole dare un servizio a chi la percorre.
Niente di meglio che agganciare persone e strutture qualificate, che possono dare la massima garanzia di serietà, professionalità e disponibilità.
Questo “Protocollo d’Intesa” deve essere ulteriormente sviluppato e specificato, soprattutto su due fronti, uno contingente ed uno più generale:
1) Partecipazione ed organizzazione in Italia del POH (Pilgrim Open Horizons) che partirà nel giugno del 2020
2) Gestione per gli anni a venire del Servizio Guide su tutto il percorso, non solo in Italia ma, in prospettiva, anche in Germania ed Austria.
Prendiamo quindi questo atto come prodromo di altri atti specifici da sottoscrivere al più presto.