Per opera del Comune di Marradi (socio della Via Romea Germanica) e di alcune Associazioni di quella parte di Romagna-Toscana, si lavora per la ricostruzione della VIA ROMEA DEI GUIDI, facente parte del costruendo Sistema della Via Romea Germanica, cioè a quelle vie aggiuntive all’Asse della “Melior Via” indicata dal Monaco Alberto dopo il suo viaggio del 1236. Nei secoli queste strade furono piene di storia, di vita, di passaggi di ogni attività umana (pellegrini, mercanti, soldati, studiosi, artisti…) che si muovevano avendo come obiettivo finale il Soglio di Pietro e la città di Roma.
I Conti Guidi per secoli furono detentori delle sorti di un vasto territorio, attraverso la Toscana, la Romagna e l’Emilia. Sembra che la famiglia nascesse con Teudelgrimo I, cavaliere al seguito dell’imperatore Ottone I e proveniente dalla Germania; l’ultimo ramo, quello dei conti Guidi di Poppi, si estinse nel 1440, per opera della Repubblica di Firenze.
L’inaugurazione avverrà presso  la Badia della Valle  di San Pier Damiani a Lutirano (vedi mappa), alle ore 17,00, dove Chiara di Maria esporrà la propria tesi di laurea e Rodolfo Valentini parlerà della Via Romea Germanica e delle sue prospettive.